L’anice verde è largamente impiegato per le sue qualità aromatiche e salutari, svolge un’azione espettorante del catarro bronchiale, carminativa, diuretica, lassativa ed antispasmodica. È molto efficace nella cura delle flatulenze e delle coliche, viene utilizzato come coadiuvante della digestione e stimolante dell’appetito in quanto favorisce la secrezione gastrica.

L’olio essenziale contenuto prevalentemente nel frutto è costituito per circa l’80 % da anetolo; esso è incolore o presenta leggere sfumature giallognole ed è un ottimo antisettico. L’estrazione avviene tramite distillazione in corrente di vapore. Il seme viene utilizzato nella preparazione di pane, focacce, strudel, salse, creme e canditi; può essere aggiunto ai formaggi freschi e cremosi.

Il fiore e le foglie si mescolano alle macedonie con fichi, datteri e castagne, mentre il gambo e le radici danno un leggero aroma di liquerizia a minestre e stufati. Un uso ulteriore è quello della preparazione di bevande alcoliche come l’anisette, l’assenzio ed il varnelli.

 

INFUSO E DECOTTO

Da 5 a 10 pizzichi di frutti per litro d’acqua ( da 1 a 2 tazze al giorno, come stimolante, contro digestioni difficili e mestruazioni dolorose)

POLVERE

Pestate molto finemente da 2 a 3 pizzichi di semi che prenderete con del miele, dello zucchero, dell’acqua o con una tisana qualsiasi, prima dei pasti principali. (1 sola dose al giorno)

DECOTTO (per uso esterno: impacchi sui seni per facilitare il flusso del latte)

da 15 a 20 pizzichi di frutti per litro d’acqua.

INFUSO (per uso interno: in caso di tossì secche, pertosse, bronchiti, tracheiti, asma bronchiale, digestione difficile, aerofagia, secrezione lattea (nella puerpera). E’ considerata tradizionalmente afrodisiaco)

Far bollire una tazza d’acqua, aggiungere 3 pizzichi di anice, far prendere un leggero bollore per 30 secondi, spegnere, lasciare in infusione per 10 minuti.

Filtrare e bere dopo i pasti o al bisogno.

BAGNI ALLE MANI E PEDILUVI

1 cucchiaio di semi per litro d’acqua.

INFUSO COMPOSTO (per digestioni difficili e flatulenza)

2 pizzichi d’anice, 2 pizzichi di finocchio, 2 pizzichi di salvia e 2 pizzichi di menta per litro d’acqua.

PER LA BELLEZZA (contro la pelle grassa)

Due tisane da alternare.

Una sera una tisana d’anice (2 pizzichi per tazza).

L’indomani una tisana così composta: un pizzico di fiori d’arancio, un pizzico di fiori di tiglio ed un pizzico di rosmarino (per tazza).

ALTRI USI

Potrete avvalervi delle qualità benefiche e fortificanti di questo frutto unendolo ai vostri dolci, alle marmellate, ecc.

Le pastiglie d’anice profumano la bocca e favoriscono la digestione.